Il centro storico di Ortezzano ospita ancora oggi la casa natale dell’insegnante latinista Giuseppe Carboni, Anche se la struttura
necessita di importanti interventi di restauro. Carboni nasce in questa modesta abitazione nel 1856, riceve la prima istruzione nelle scuole elementari di Ortezzano, attende poi agli studi classici a Recanati, sotto la guida dello zio cappuccino, mostrando fin da allora la sua passione per la lingua latina. Da Recanati si  rasferisce a Fermo, dove studia al seminario arcivescovile e consegue successivamente il diploma di maestro. Nel 1876, a soli 20 anni, intraprende la carriera di insegnante e torna ad Ortezzano, dove è maestro nelle scuole elementari per 16 anni. Grazie alla sua fama di latinista, nel 1892 viene chiamato come docente presso il Ginnasio di Fermo, dove rimane per 11 anni. Nel 1903 si trasferisce, per ragioni di lavoro, a Roma. Il periodo romano è il più fecondo per la sua attività di latinista. Numerose sono le distinzioni che gli vengono dal Governo nell’ultimo periodo della sua carriera, come l’iscrizione nel ruolo d’onore decretata dal Ministero della Pubblica Istruzione l’anno 1924 e la nomina di Cavaliere Ufficiale dell’Ordine della Corona d’Italia nel 1926. Tornato ad Ortezzano nel 1925, trascorre gli ultimi anni della sua vita e muore nel 1929.
Numerose e insigni sono le sue pubblicazioni, ritenute ancora oggi fondamentali per la conoscenza della lingua latina. Tra i suoi lavori più noti ricordiamo il Vocabolario Italiano- Latino e Latino-Italiano Campanini-Carboni, che da oltre un secolo accompagna gli studi classici degli italiani. La prima edizione del dizionario esce nel 1911, edito da Paravia e da allora la casa editrice torinense non ha mai smesso di ristamparlo, nel 2002 esce il “Nuovissimo Campanini-Carboni”.

Historart per il sisma
Attrazioni simili