Antistante il convento degli Agostiniani (ora Municipio), si trova il cinquecentesco Palazzo Melis, fatto costruire nel 1530 su resti di una dimora più antica. La signorile residenza si distingue per equilibrio e armonia di forme. Il Palazzo è strutturato su tre piani divisi da cornici marcapiano in cui compaiono una serie di archetti gotici trilobati. Le aperture del piano terra sono contornate da cornici semplici, mentre le quattro finestre del primo piano sono diverse da quelle del secondo essendo più alte di un mattone. La data della costruzione è scritta nella parte superiore della terza finestra del primo piano, mentre sull’architrave del portale centrale corre la scritta “FIRMAMENTUM EST DOMINUS TIMENTIBUS EUM” (Il Signore è riferimento di chi lo teme).

Historart per il sisma
Attrazioni simili